“Molestata da quello che allora era il mio capo”. Ex modella accusa Madonna

Negli anni ‘90 la celebre pop star Madonna della propria ambiguità sessuale fece il suo cavallo di battaglia. Indimenticabili alcuni videoclip come “Justify my love” dove baciava sia uomini che donne, poi ancora film come “Occhi di serpente” e l’uscita editoriale del contestato libro “Sex”.

A distanza di svariati anni però, l’ex modella britannica Amanda Cazalet (ad oggi 53 anni), esce allo scoperto denunciando come Madonna l’abbia “stalkerata” per mesi nei primi anni ‘90.

“Era ossessionata da me” ha dichiarato in intervista l’ex modella. L’infatuazione di miss Ciccone riferisce il “Daily Mail” risalirebbe alla fine degli anni 80, quando ad una sfilata di Jean Paul Gaultier conobbe la modella, subito ingaggiata per il video di “Justify My Love”.

Come soprascritto un filmato nel quale Madonna bacia sia uomini che donne, e tra loro figurava anche l’ex modella Amanda. La stessa che su quel bacio oggi dichiara fu tutto tranne che un semplice bacio di scena: “All’epoca non mi offendeva ma, guardando indietro, mi rendo conto di essere stata molestata da quello che allora era il mio capo”.

Al termine delle riprese poi, sempre secondo quanto racconta Amanda Cazalet, Madonna avrebbe cercato di iniziare una relazione sentimentale con lei nonostante fosse sposata.

’ex modella racconta che miss Ciccone avrebbe iniziato a riempirla di lettere nelle quali scriveva come Amanda fosse la donna più bella del mondo e di come morisse dalla voglia di baciarla di nuovo. Una lettera, si apprende, venduta all’asta mesi fa per 50 mila dollari.

Ancora, avrebbe scritto Madonna in queste lettere, “So che sei sposata e incinta e non riesco a spiegare la mia attrazione, tuttavia c’è”.

Frasi d’amore che, secondo Amanda, oggi potrebbero essere definite “stalking”. Probabilmente all’epoca (periodo in cui evidentemente la cosa non infastidiva l’ex modella) percepito tutto come lusinghiero e manna dal cielo per il proprio ego…

Leave a Reply

Your email address will not be published.