Katy Perry razzista. Ritirata la sua linea di scarpe

Accusa analoga fu mossa l’autunno scorso anche alla casa di moda “Prada” quando, sul mercato, fece arrivare un piccolo pupazzo in legno dalla pelle scura e labbra pronunciate color rosso lacca che secondo molti rievocava il “Blackface”, ossia la pratica di esasperare i tratti somatici africani attraverso l’esagerazione del trucco.

Ora stessa sorte sta toccando anche a Katy Perry. La cantante è stata infatti costretta a ritirare dal mercato la sua linea di scarpe definita razzista.

Si tratta in particolare di mocassini e sandali di colore nero con un volto disegnato sul dorso: occhi azzurri, naso e grandi labbra rosse.

Anche in questo caso ad alcuni l’immagine è sembrata offensiva. E, alla pari di “Prada”, secondo molti il viso raffigurato sulle scarpe ricorderebbe la “Blackface”.

Katy Perry ha tentato di spiegare la questione precisando di essersi ispirata all’arte moderna scansando le accuse che l’avrebbero vista voler fare una caricatura di un volto di una persona di colore.

Questa spiegazione, però, non è stata in grado di fermare tutte le accuse del web: è così che Katy Perry ha dovuto ritirare le scarpe sia dai negozi che dallo shop online.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *